Essa serve, tra l'altro, a far comprendere al compagno che giuoco si abbia in mano, ma nel tempo stesso lo svela agli avversarî.
Per eseguirle occorre una breve preparazione per sciogliere le dita a determinati movimenti.
È uno dei più rovinosi, perché basato esclusivamente sull'azzardo.Un giuoco al quale prendono parte i giovani e le giovani d'ambo i sessi è quello che porta il nome di Madonnina della guardiola.Ciascuno esamina le carte ricevute, e se ne ha quattro di seme diverso accusa primiera e ritira le poste, se altri non fece primiera con un numero maggiore di punti.Se anche il distributore non è contento delle carte toccategli, accetta la proposta, dicendo: "quante?" e dà all'avversario tante carte quante ne chiede, e ne prende per sé quante ne desidera, sempre nel limite di cinque.Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.Gli altri giocatori o aumentano l'offerta del "dovere oppure dichiarano di "passare".Nel giuoco della pentola che in una forma meno sguaiata era in uso anche fra le bambine, un ragazzo, la pentola, sedeva in mezzo ai compagni, i quali girandogli intorno gli davano dei pizzicotti, gli tiravano degli scapaccioni, ovvero gli facevano il pizzicorino, cercando, però.Quando le due coppie alte sono eguali, vengono calcolate le seconde coppie, e se queste pure sono eguali si ricorre alla quinta carta.I giuochi ginnici propriamente detti, come la lotta, il pugilato, la corsa, il nuoto, il bersaglio con pietre e frutti, l'altalena, il disco, la palla, i trampoli ed altri, hanno forma di esercitazioni e pratiche sportive.Altra volta la destrezza consiste nel colpire con un bastone o altro strumento un oggetto che sta nascosto lotto laden schriesheim sotto un pezzo di stoffa (Polinesia).Una descrizione dei giuochi ginnici ci è data dal Salutati in una sua epistola (edizione Novati, vol.Le prime ricerche in proposito furono allora dedicate ai cosiddetti giuochi giullareschi, esaminati con l'intento di meglio chiarire certi testi letterarî.XIX, fiorirono gli studî filologici, era naturale che l'attenzione degli eruditi fosse richiamata con maggiore intensità sull'argomento.Distribuite le carte, chi le fece volta la carta di sotto del tallone (mazzo e vi pone accanto, in mezzo alla tavola, alla vista di tutti, il tallone.Il disco è ordinariamente costituito da una forma di cacio, la quale viene guadagnata da chi la lancia più lontano.L'interrogato ha l'obbligo di far entrare nella risposta la parola assegnatagli.Il dorso delle carte ha colore diverso per ciascun mazzo.
Nel dichiarare bisogna evitare tanto il tenersi troppo bassi, il che potrebbe pregiudicare in seguito le sorti della partita, quanto il fare dichiarazioni troppo alte, che difficilmente possono essere mantenute.



Presso le popolazioni alquanto dirozzate sono prediletti i combattimenti di animali contro animali e di questi contro uomini.
Giuochi popolari e ginnici.
Nel giuoco della barca i partecipanti, in numero di sei, otto, dieci o dodici, divisi in due schiere e seduti a gambe spalancate, gli uni con le gambe fra quelle degli altri, si dondolano a guisa dei rematori in una barca, tentando di tingersi scambievolmente.